Un sito web Joomla! 2.5 da zero

Scritto da Jen Kramer

Primo, iniziate con un progetto

Ci sono due tipi di costruttori di sito.

Il primo è fin troppo tipico. Un cliente chiede,

Vorrei un sito internet, e lo vorrei blu; quanto costerà?

Il costruttore risponde,

Se lo vuole con un calendario, costerà € X, o se lo vuole anche con un blog per € Y.

Questo tipo di costruttore funge da tasto. Il cliente chiede qualcosa, e invece di applicare l'analisi o anni di esperienza alla soluzione del problema del cliente, il costruttore semplicemente consegna un sito come richiesto dal cliente.

Il secondo tipo di costruttore di sito ha nel futuro più clienti. Quando pone la stessa domanda, questo costruttore dice,

Certamente, possiamo definire in che modo fare il sito blu. Può parlarmi della sua società e cosa si aspetta che il suo sito faccia per essa?

Chiedendo invece questo al cliente di una società e i problemi che intende risolvere, saprete sviluppare un rapporto di fiducia con il vostro cliente. Questo significa che il completamento del sito è l’inizio di un rapporto di fiducia con il vostro cliente, portando un ulteriore lavoro, piuttosto che il vostro completo rapporto con il cliente. E’ molto più facile ottenere una continuità di lavoro da clienti esistenti, piuttosto che la continua ricerca di nuovi.

Supponendo di voler essere d’accordo con il secondo, un costruttore di sito di successo, qui ci sono alcuni punti per mettere insieme il vostro Joomla! da zero.

Obiettivi della società, utenti e sito

Iniziate un colloquio con il cliente circa lo sua società, che si tratti di un business, di una società senza scopo di lucro, o un sito web personale. Potrete chiedere alcune delle seguenti domande, e ci sono ulteriori domande a questi:

  • Qual’è l’obiettivo della società? (Esempio: eliminare la fame nel mondo, fare soldi con la vendita di prodotti di maglieria, fornire aggiornamenti sulle mie ultime attività)
  • Quando è stata fondata l’organizzazione e quali sono i suoi servizi?
  • Perché la società ha bisogno di un sito web? Esiste già un sito web, o si tratta di un nuovo sito?
  • Se un sito già esiste, cosa vale la pena tenere del vecchio sito? Cosa aggiungere ai contenuti del vecchio sito? Il messaggio del sito è ancora attivo, o la società ha cambiato dal design dell’ultimo sito?
  • Chi manterrà il sito? (Esempi: Staff Internet, webmaster in sede, la segretaria in aggiunta ad altri compiti, o la società rimanda gli aggiornamenti completamente a voi).

Se vi piacerebbe porre ulteriori domande a riguardo, bisogna capire pienamente il vostro cliente e le risposte alle seguenti tre domande chiave:

  • Quali sono gli obiettivi di questa società?
  • Quali sono gli obiettivi del sito, e come fa il sito a sostenere gli obiettivi della società?
  • Che cosa vogliono i visitatori dal sito, e come si adattano gli obiettivi del sito e la società?

Da questa discussione, bisogna identificare alcuni tipi di estensioni che saranno necessarie sul vostro sito (per esempio: un calendario con un modulo ‘prossimi eventi’; un blog con commenti, un carrello della spesa che si interfaccia con PayPal).

Dovrete anche sviluppare una mappa per il vostro sito. Questa è una descrizione dettagliata di tutte le pagine sul vostro sito e come sono collegate tra loro. Il termine mappa del sito si riferisce ad una pagina sul vostro sito contenente collegamenti ad ogni pagina sul sito. Il termine 'mappa del sito' si riferisce anche alla pagina contenente i link alle varie pagine del sito. La mappa del sito si crea per prima su un pezzo di carta ed illustra tutte le pagine e la struttura della navigazione, e la seconda mappa del sito può essere generata da un'estensione come XMap.

Per ulteriori informazioni sulla pianificazione del sito web, raccomando le seguenti risorse:

Successivamente, considerate la tecnologia

Se state leggendo questo libro, ed in particolare un capitolo intitolato “Un sito web Joomla 2.5 da zero”, presumo che avete scelto Joomla! per la creazione di questo sito.

I clienti vorrebbero sapere perché avete scelto Joomla! per il sito, o perché è una buona scelta di tecnologia per loro. Alcuni argomenti che uso nel momento della vendita di Joomla! comprendono:

E’ improbabile che userete solo Joomla! di base per costruire il vostro sito. In molti casi, vorrete usarlo aggiungendo alcune estensioni di terze parti al vostro sito. Un posto ideale per iniziare la ricerca di queste è la Joomla Extension Directory (JED). Discutere di quali estensioni di Joomla! siano ‘migliori’ o ‘critiche’ per ogni sito è un argomento di conversazione che non sembra mai vecchia tra sviluppatori e progettisti di Joomla!

Non riempite il vostro Joomla! con estensioni infinite. E’ meglio scegliere un numero minimo di estensioni, giusto quelle necessarie, e non caricare il sito con tecnologia inutile. Ogni estensione dovrebbe portare ad una precisa proposta come parte degli obiettivi del processo di sviluppo descritto sopra. Solo perché potete mettere estensioni in più perché sono ‘giuste’ o pensate che sono interessanti da usare, non significa necessariamente che dovrebbero essere usate sul sito, a meno che non contribuiscono al raggiungimento dell’obiettivo del sito.

Ora, siete pronti per costruire

Con un piano stabilito ed estensioni selezionate, e la vostra mappa del sito sul posto, siete pronti ad assemblare il vostro sito Joomla!

  1. Installate Joomla!.
  2. Creare una categoria per il contenuto previsto. Le categorie possono essere guidate dalla vostra mappa del sito. Per esempio, se avete una parte del sito chiamata Chi Siamo, potrete creare una categoria corrispondente. Le pagine come Consiglio di Amministrazione, Storia, Mission e Vision, e Gestione dovrebbe essere inclusa sotto questa categoria.
  3. Inserite il vostro contenuto nel sito web utilizzando Gestione Articolo. Ogni pagina progettata dovrebbe diventare un articolo. Risorse utili per la comprensione di questo processo sono:
  4. Collegamento degli articoli nella vostra barra di navigazione sul sito attraverso il menu Gestione Voce di Menu.
  5. Installate un template che dà al vostro sito l’aspetto che volete. Potete fare questo passaggio prima, ma trovo più facile valutare l’aspetto di un template solo una volta che il contenuto è disponibile nel sito.
  6. Configurate ogni estensione richiesta per il vostro sito. Per esempio, è altamente probabile che vogliate inserire un form contatto per il vostro sito.
  7. Testate attentamente il vostro sito. Assicuratevi che la navigazione colleghi le pagine come previsto e le funzioni del sito. Leggete attentamente i contenuti e attenzione agli errori di battitura. Guardate il sito nei diversi browser (come Firefox, Safari, Chrome, Internet Explorer) sia su piattaforma Mac che PC. Non è necessario che il sito sia esattamente lo stesso, ma sarebbe meglio se lo fosse in tutti i browser.
  8. Lanciate il vostro sito. Potreste desiderare prima fare un lancio ‘morbido’, tipo pubblicare il sito senza comunicati stampa o una promozione al grande pubblico. Questo vi dà il tempo di testare il sito in un ambiente reale, mentre risolvete alcuni eventuali problemi che potrebbero sorgere. Una volta che il sito è stato attivo per una settimana o due, potete fare un ‘lancio duro’, creando pubblicità per il nuovo sito.